app

app (2017)

APP è archivio, è toccare, è misurare.
È ruggine, è sgorbia, è timbro da inchiostrare.

APP non è  E-, non è CAD, non è frame.
non è ON, non è in-, non è out—.

È fare, è sudare, è piallare.
APP è pensato per mio nipote e per chi non ha mai visto una mezzaluna veneta e non saprebbe che farsene di una sega a voltino (si badi bene, non un selfie con Valentino).

La presentazione asettica degli oggetti ci riporta al mondo dei siti di e-commerce ma qui non si vende niente, si mostra e si racconta la storia di strumenti che qualche volta, quasi, non esistono più.

Costanza Blaskovic